Suoni

Come farò a proteggerti che nemmeno ti conosco?

Tu che ridi forte e solo

d’incontrarti per davvero non ne avevamo voglia

non per quei tuoi denti suonati via dal tempo

che t’ha stonato un po’

forse  quel tuo dire a voce urlata a nessuno che risponde

ci spaventava nel timore che parlassi a noi

-suono la tromba, io- dicevi a voce alta

Qualcuno ti ha applaudito mai?

Sì, forse non l’hai capito li per lì.

Quel bisogno fondo, d’applausi a scena aperta

ce lo portiamo dentro, anche in tram

e tu col tuo coraggio matto

l’hai mostrato a noi

che imbarazzati scappavamo lesti

senza una replica, senza un inchino

spettacolari pure nell’andar via.

IMG_0991

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>