Passati

 

Dormiva, ogni notte con gli occhi stretti in pugno
per non vedere dentro quell’oscurità
fatta di urla e di rumori ciechi.
Lei bambina, con le lenzuola sulla testa
pregava muta la sua cantilena
da dire all’infinito, per l’infinito,
-vi guarirò- diceva
regalando al Dio dell’ incompletezza le sue paure
-vi guarirò,se soltanto non mi lascerò dormire-
Salutava il giorno che veniva come una guarigione
e lo indossava uscendo da quel sogno duro
voleva buttar via quel suo pigiama greve
invece lo rassicurava e abbottonava
il bottone lasso sopra il cuore
poi indossava lesta il suo sorriso pieno di speranza
così splendente da illuminar la stanza
usciva piano in punta di vita
perchè il ricordo, finalmente s’era addormentato.

IMG_1703

 

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>